“In viaggio con papà” – La partita –

Camminando adesso per questo campo deserto,c’è solo silenzio,interrotto da sibili di vento.

Eppure,se chiudo gli occhi,riesco a sentire l’eco dei fasti dimenticati:

“Passa!Passa!”

“Corri!Corri!Tira!”

E il pubblico in coro:

“Forza ragazzi!Tu tum tu tum! Forza ragazzi!Tu tum tu tum!”.

Poi di nuovo,il vento.

(Stefano Tommasi)

Fotografia di : Ugo Tommasi/Stefano Tommasi 

la partita

Annunci

In viaggio con papà

Papà ha sempre amato la fotografia.

Usava reflex economiche perchè i soldi non erano molti,e per lo stesso motivo,sviluppava e stampava da sè i rullini.Con buona pace per il bagno e per mia madre!

Ma il gioco valse la candela e ad oggi,ho un patrimonio fotografico di tutto rispetto!

Spesso,negli anni mi sono ritrovato a sfogliare interi album di foto che ritraevano la vita dei miei genitori:da giovani,spensierati,poveri e felici,e poi via via,la nascita di mia sorella e poi la mia;i primi anni assieme e così via.

Un turbinio di emozioni,ogni volta intenso e nostalgico.

E da qui è nata questa mia idea: ripercorrere i luoghi che in qualche modo collegano me,e la mia famiglia.Guardare nell’obbiettivo nello stesso punto in cui mio padre fotografava la sua vita,chiudere gli occhi,scattare.

E vedere insieme a te,papà.

( Stefano )

******************************************

In viaggio con papà è un percorso che nasce dal desiderio di amalgamare la mia fotografia con quella di mio padre.
Amalgamare nel vero senso della parola:ripercorrere i suoi scatti,portarli nei miei e viceversa.

Non voglio seguire un percorso cronologico,voglio che questo viaggio segua i suoi tempi senza logica temporale.In fondo, è così che nascono i ricordi.

Capitolo primo : La panchina 

“Alessandra guarda papà!Evviva evviva! Bravo stefano anche tu!

Fermi lì,siete così belli”.

Ottobre 1982,vicino casa.

Fotografia:Ugo Tommasi /Stefano Tommasi

La panchina

******************************************

Capitolo secondo : La prima neve

“Dai Stefano,molla i freni!Non aver timore,ci sono qua io.Bravo!Così!”

Attenta Alessandra,pronta a prendere tuo fratello!Ah,ah,ah,bravi figli miei!”.

Dicembre 1982,vicino casa.

Fotografia di:Ugo Tommasi/Stefano Tommasi.

la prima neve

*********************************************